Social Media Marketing

Posted By Igor Tagliabue on 16.05, 2018 | 0 comments


Da molti rifiutati, da ancor di più presi alla leggera, come un passatempo. I social network sono conosciuti da tutti perché tutti sappiamo di cosa si parla quando pensiamo a loro. Sono usati da molti, ma quanti in realtà ne fanno un utilizzo professionale? Quindi un impiego efficace e controllato? Quante persone conoscono l’esistenza del Social Media Manager? È quel professionista che si occupa di gestire account social e pubblicità. Bene, proprio gli annunci introdotti in Facebook, per fare un esempio, sono sempre più mirati e così giungono al target group preciso.

La ragione? Il microtargeting (o hypertargeting). Un bacino di utenti molto ben definito, attraverso gli strumenti di marketing offerti dal social network, che consentono di ricercare a monte i destinatari, prima di iniziare a investire il budget. Fin qui sembrerebbe niente di nuovo se confrontato al keyword advertising nei motori di ricerca. Eppure la novità è offerta dalle relazioni, su cui si fonda proprio il microtargeting: sono queste a fare la differenza nell’impiego dei social media, e quindi nell’ottimizzazione del budget a disposizione. Insomma, il buon vecchio passaparola con gli strumenti del nuovo millennio.

È chiaro il meccanismo? A questo punto non vedo perché accanirsi ancora contro i social network in luogo di iniziare a sfruttarne le loro potenzialità di vendita.

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *