Social media marketing


La differenza fra un impiego limitato e passivo dei social media – tipico di un utente non professionista – e un utilizzo più strategico ed efficace è proprio questa: la loro conoscenza profonda. Creare un account Facebook, Twitter o Linkedin è assai semplice, completare il profilo lo è altrettanto, ma utilizzare queste piattaforme sociali con obiettività, quindi spogliati del proprio ego, manie ecc., non è da tutti. Per questo occorre un professionista: il social media manager, capace di assistere l’impresa o lo studio nel difficile processo di ricerca prospect e della loro conversione in clienti, anche attraverso applicazioni dedicate e dai risultati misurabili.

Attraverso i social network è possibile conoscere i gusti e le preferenze di acquisto dei propri potenziali clienti, dunque farsi trovare dagli stessi attraverso campagne di social PR e social media advertising. Non importa quanto grande sia la tua impresa, non occorre che tu abbia un grande studio associato: a tutti gli effetti i social network rappresentano il nuovo paradigma del CRM (Customer Relationship Management), ossia il sistema di relazione con i clienti del nuovo millennio. È possibile vendere con i social network, a patto di sapere ascoltare i propri potenziali clienti o come sono eventualmente scontenti quelli che hai già.

E tu? Sai ascoltare i tuoi clienti? O ti trovi ancora nella condizione di una ermetica onniscienza commerciale?